Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

I Sindrome del Dolore hanno rilasciato il nuovo singolo “Strade perdute“ sul loro canale ufficiale youtube.

Dopo l’esplosione del nu-metal a metà anni ’90, culminata nel 2000 con l'incredibile successo di Slipknot, Limp Bizkit, Korn, System of a Down, Linkin Park e Papa Roach, il fenomeno calò leggermente e furono altri generi a farla da padrone (il post-grunge di Hoobastank e Nickelback, il goth-metal dei Lacuna Coil, il metalcore dei Bullet for my valentine e degli Escape the Fate).

Ma la strada indicata da quellle band che avevano avuto l'ardire di miscelare al sacro heavy metal elementi apparentemente estranei come rap, funk, hip hop, alternative e industrial aveva creato qualcosa destinato a rimanere. Un qualcosa i cui semi erano già stati piantati dal singolo "Walk this way" del 1986 nato dalla collaborazione tra Run Dmc e Aerosmith, con la produzione di Rick Rubin

Tra le band che portano nel bagaglio i frutti di questo grande fenomeno musicale ci sono sicuramente anche i Sindrome del Dolore, band di Benevento che già dall'album d'esordio decise di trattare le sonorità metal come qualcosa da contaminare e ibridare, discorso poi proseguito con i recenti album che ne hanno decretato un buon successo di pubblico. 

"Strade perdute" è un brano che trascina subito, complice il macabro intro in cui ritmiche sincopate tipiche del nu-metal si uniscono a un campione di un celebre film horror, mentre il cantato segue gli stop ’n go, donando ancora più energia. Stilemi che dotano la canzone di un bel tiro che rende davvero impossibile non farsi coinvolgere.

Non è un lavoro sbrigativo, ed anche a livello produttivo il singolo si presenta saldo e compatto, per un risultato personale e profondo che esplora la rabbia e l'isolamento con un ottimo testo e una musica che non è da meno.

 

Condividi post
Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: